Tu sei qui:
HomeServiziSaggistica“Che ci faccio in testa d’albero” di Gianna Bongiorni Parma

“Che ci faccio in testa d’albero” di Gianna Bongiorni Parma

Gianna Bongiorni Parma
CHE CI FACCIO IN TESTA D’ALBERO
L’amore coniugale tra ansie e risorse

Edizioni Paoline, 2012

Una serie di racconti, proposti nella prima parte del testo, ricostruisce cronologicamente le tappe della vita di coppia, dal fidanzamento all’amore coniugale adulto, evidenziandone le criticità e gli aspetti positivi.

In essi si parla di coppie di fidanzati e di conviventi, di giovani che decidono per il matrimonio, di genitori giovani con figli piccoli, di figli adulti ritornati nella famiglia di origine, di un marito che tradisce, di una coppia che ha alle spalle quarant’anni di matrimonio.

I temi trattati sono: l’innamoramento e l’amore, la difficoltà a lasciare la casa paterna, la scelta tra convivenza o matrimonio, l’autonomia e la responsabilità nelle scelte importanti della vita, la fecondità, il perdono, la fedeltà.

La prima parte ha uno stile narrativo: vengono raccontate storie vere di giovani o non più giovani e si intesse una sorta di dialogo fra l’autrice e i protagonisti del racconto.

La seconda parte affronta su un piano più teorico tematiche importanti relative ad ogni singolo racconto, con un linguaggio che diviene necessariamente più impegnativo, ma sempre molto accessibile.

Se da lassù in testa d’albero della barca
osservo le cose da una prospettiva differente,
che non è quella usuale,
allo stesso modo ora che sono passati tanti anni,
posso cogliere una diversa dimensione degli eventi…
che aiuta a prendere la giusta distanza,
dare il giusto valore ai problemi
e scorgere anche gli aspetti positivi di una situazione.
(L’autrice)

Comments

comments

Lascia un commento